• 28 Febbraio e 1 Marzo “IOBENE”

    28 febbraio e 1 marzo saremo presenti con uno stand a”IOBENE” presso Villa Fenaroli in via Mazzini 14 Rezzato, Brescia Domenica 1 marzo ore 12 sala Scalambrini terremo una relazione dal titolo: “Le Piante che Migliorano la Vita” La Magia delle Piante da interno in grado di purificare e creare benessere in ogni ambiente. per vedere il programma dell'evento centrato sul benessere visita "www.iobene.it"
  • Prossimi eventi           logo               logo-vic

     

     

    Croton

    FAMIGLIA: EUFORBIACEE

    LUCE: DIRETTA, INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: GIORNO 24-27°C; NOTTE 18-21°C.

    TECNICA COLTURALE: mantenere uniformemente umido il terreno e ridurre l’apporto d’acqua durante i mesi invernali, in primavera ed estate somministrare un fertilizzante liquido diluito settimanalmente per tutto il periodo in cui nascono nuove foglie. Vaporizzare con acqua le foglie oppure pulirle con panno inumidito per fornire il giusto livello di umidità alla pianta.
    METODO DI COLTIVAZIONE: in vaso utilizzare terriccio universale, cresce bene anche in idrocoltura, in tal caso viene facilitato il mantenimento poiché non richiederà frequenti operazioni di annaffiatura e rinvasatura.
    MALATTIE: l’aria calda e secca degli interni può provocare infestazioni di Ragnetti Rossi, cocciniglie e l’imbrunimento della punta delle foglie.

    Araucaria

    FAMIGLIA: PINACEE
    LUCE: DIRETTA, INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: 18-22°C.

    TECNICA COLTURALE: Durante il periodo di crescita più attivo, da marzo a agosto, mantenere il terreno moderatamente bagnato solo con acqua non calcarea, durante i mesi invernali annaffiare con parsimonia. Una volta a settimana somministrare fertilizzante a bassa concentrazione per tutta la stagione della crescita, vaporizzare sovente la chioma con acqua.
    METODO DI COLTIVAZIONE: può essere coltivato in vaso, idrocoltura o con tecniche di subirrigazione;
    MALATTIE: Afidi e pseudococchi;

    Crisantemo

    FAMIGLIA: COMPOSITE
    LUCE: DIRETTA E INDIRETTA
    TEMPERATURA: GIORNO 16-18°C; NOTTE 7-10°C.

    TECNICA COLTURALE: durante la stagione della crescita fornire il giusto apporto d’acqua in modo da mantenere le radici leggermente bagnata, somministrare un fertilizzante completo una volta alla settimana.
    METODO DI COLTIVAZIONE: utilizzare una normale composta di invasatura per la coltivazione in vaso.
    MALATTIE: se l’aria è eccessivamente calda e secca si corre il rischio di infestazioni parassitarie, in particolare afidi e Ragnetti Rossi.

    Schumbergera Rhipsalidopsisi

    FAMIGLIA: CACTACEE
    LUCE: INDIRETTA
    TEMPERATURA: 18-22°C.


    TECNICA COLTURALE:
    irrorare la pianta finché il terreno non è ben umido e lasciarlo asciugare tra un’annaffiatura e l’altra. Somministrare fertilizzante ogni due settimane in estate, quindi ridurre l’apporto d’acqua e fertilizzante in modo che le foglie possano maturare. Nebulizzare frequentemente con acqua.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    ideale il substrato mescolando una parte di composta di invasatura, due parti di terriccio di foglie e una parte di perlite.
    MALATTIE:
    piuttosto resistente alle infestazioni parassitarie, in condizioni sfavorevoli può essere attaccata da pseudococchi e Ragnetti Rossi, se vengono alterate le condizioni ambientali potrebbero cadere i boccioli.

    Gerbera

    FAMIGLIA: COMPOSITE
    LUCE: DIRETTA E INDIRETTA
    TEMPERATURA: GIORNO 16-18°C; NOTTE 7-10°C.

    TECNICA COLTURALE:
    mantenere il terreno umido ma non intriso, somministrare regolarmente un fertilizzante completo durante la stagione di crescita.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    utilizzare composta normale per invasatura.
    MALATTIE:
    in condizioni ambientali di aria eccessivamente calda e secca possono verificarsi infestazioni di afidi e Ragnetti Rossi, per eccesso ti terreno umido potrebbe subire marciume radicale.

    Fittonia

    FAMIGLIA: ACANTHACEAE
    LUCE: OMBREGGIANTE
    TEMPERATURA: 24-27°C.

    TECNICA COLTURALE:
    richiede delle buone annaffiature, facendo in modo che il terriccio sia sempre umido (non inzuppato) sia d'estate che d'inverno. Richiede inoltre un microclima umido per cui nella stagione più calda è opportuno nebulizzare le foglie con acqua a temperatura ambiente e sistemare la pianta su un sottovaso dove avrete sistemato dell'argilla espansa dove sarà costantemente presente un filo d'acqua che garantirà un microclima umido. Non ama le correnti d'aria che vanno sempre evitate in qualunque stagione dell'anno.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    Invasare utilizzando un buon terriccio fertile a base di torba, non usare vasi troppo profondi, importante sistemare sul fondo del vaso dei pezzi di coccio per assicurare un buon drenaggio dell'acqua di irrigazione.
    MALATTIE:
    La fittonia non è immune ad attacchi di parassiti quali gli afidi e i Ragnetti Rossi, nonché da pidocchi: in caso di infestazione, è il caso di servirsi di antiparassitari specifici

    Chamaedorea Seifrizii

    FAMIGLIA: PALME
    LUCE: INDIRETTA
    TEMPERATURA: 16-24°C; LA TEMPERATURA IN INVERNO NON DEVE SCENDERE AL DI SOTTO DEL 10°C.

    TECNICA COLTURALE: irrigare abbondantemente durante i periodi di crescita attiva primavera-estate; nei mesi invernali, se coltivata in vasi standard, annaffiare lo stretto necessario per mantenere umide le radici; lavare periodicamente le foglie per prevenire la comparsa di Ragnetti Rossi. Non rimuovere la punta dei fusti e non recidere le foglie appena nate poiché ciò arresta il processo di crescita.
    METODO DI COLTIVAZIONE: se coltivata in vasi standard, utilizzare una composta di terriccio universale aggiungendo un poco di sabbia per migliorare il drenaggio.
    MALATTIE: se l’atmosfera dell’ambiente è eccessivamente secca, i Ragnetti Rossi e le cocciniglie potrebbero rappresentare un pericolo.

    Sygonium

    FAMIGLIA: ARACEE.
    LUCE: INDIRETTA, PENOMBRA E OMBRA
    TEMPERATURA: 16-24°C.


    TECNICA COLTURALE:
    somministrare regolarmente una soluzione di fertilizzante completo tranne in inverno, dalla primavera all’autunno mantenere il terreno uniformemente umido non bagnato; in inverno tra un’annaffiatura e l’altra lasciare asciugare la superficie del terreno. Nebulizzare sovente acqua sulle foglie.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    utilizzare una normale composta di invasatura, adatta anche l’idracoltura.
    MALATTIE:
    raramente attaccato da cocciniglie, afidi, Ragnetti Rossi e pseudococchi, solitamente le infestazioni sono causate da un’eccessiva secchezza dell’aria.

    Ficus Beniamina

    FAMIGLIA: MARACEE
    LUCE: DIRETTA E INDIRETTA
    TEMPERATURA: GIORNO 16-24°C; NOTTE 13-20°C.

    TECNICA COLTURALE:
    mantenere umido il terreno senza eccedere, somministrare fertilizzante ogni due settimane durante i mesi estivi, trovandosi bene in vasi di piccole dimensioni non necessita di essere rinvasata ogni anno.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    invasare utilizzando terriccio universale, ottima la coltivazione mediante tecniche di idrocoltura.
    MALATTIE:
    Ragnetti Rossi e pseudococchi, marciume radicale per eccesso di umidità del terreno.

    Dracaena Massangeana

    FAMIGLIA: LILIACEE
    LUCE: PENOMBRA
    TEMPERATURA: 16-24°C;
    TECNICA COLTURALE:
    il terreno va tenuto umido ma non eccessivamente bagnato, in primavera ed estate è opportuno somministrare un fertilizzante, mentre durante i mesi invernali occorre ridurre le annaffiature. Nebulizzare sovente acqua sulle foglie oppure pulirle con un panno inumidito, se si osserva un imbrunimento della punta, ci si accerti di averla curata a sufficienza, so controllino le condizioni ambientali e si proceda a spuntare le foglie con un paio di forbici, avendo cura di preservarne la forma naturale.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    invasare con terriccio universale, in caso di idrocoltura permette di ridurre le annaffiature e le rinvasature.
    MALATTIE:
    di rado si verificano infestazioni parassitarie, ma in condizioni di aria secca e calda, soprattutto negli ambienti dotati di sistema di riscaldamento centralizzato, la pianta è suscettibile ad attacchi da parte di pseudococchi e Ragnetti Rossi.

    Anthurium

    FAMIGLIA: ARACEE
    LUCE: INDIRETTA
    TEMPERATURA: 18-24°C

    TECNICA COLTURALE: mantenere bagnato il terriccio dalla primavera all’autunno, riducendo in inverno, usare acqua tiepida non calcarea;
    ogni 15 giorni fertilizzante liquido da marzo a settembre, pulire le foglie con panno inumidito; non irrigare con acqua contenente cloro (* molto sensibile sviluppa macchie sul fogliame)
    METODO DI COLTIVAZIONE: utilizzare un composto substrato di torba, terriccio di foglie e sfagno in parti uguali, l’Anthurium può essere coltivato anche in idrocoltura.
    MALATTIE: in ambiente secco i ragnetti rossi possono rappresentare un problema, in condizioni di clima troppo freddo o umido la pianta può sviluppare infestazioni da botrytis .

    Banano

    FAMIGLIA: MUSACEE
    LUCE: DIRETTA E INDIRETTA
    TEMPERATURA: 18-24°C

    TECNICA COLTURALE: mantenere costantemente umido il terreno evitando però il ristagno d’acqua nel sottovaso, ad ogni annaffiatura somministrare fertilizzante tranne in inverno.
    METODO DI COLTIVAZIONE: invasare in contenitore di 30 centimetri di diametro, con composta di invasatura e torba in parti uguali.
    MALATTIE: ragnetti rossi e pseudococchi.

    Areca

    FAMIGLIA: PALME
    LUCE: INDIRETTA
    TEMPERATURA: 18-24°C

    TECNICA COLTURALE: somministrare un fertilizzante completo con regolarità, tranne che nei mesi invernali, mantenere umide le radici, vaporizzare con acqua le foglie che dona un aspetto fresco e fornisce umidità sufficiente a prevenire le infestazioni parassitarie.
    METODO DI COLTIVAZIONE: é consigliata la coltivazione mediante idrocoltura o subirrigazione riducendo così le operazioni di annaffiatura, ma utilizzando una buona composta di invasatura di terriccio si può coltivare anche in vaso.
    MALATTIE: se l’atmosfera e eccessivamente secca la punta delle foglie possono imbrunire, comparsa di ragnetti rossi.

    Dieffenbachia Camilla

    FAMIGLIA: ARACEE
    LUCE: INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: 16-29°C

    TECNICA COLTURALE:
    mantenere umido il terreno con acqua tiepida non calcarea, ridurre le annaffiature durante i mesi invernali, da marzo ad agosto somministrare un fertilizzante liquido diluito, nebulizzare spesso acqua sulle foglie, non sopporta le correnti d’aria.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    invasare utilizzando una composta preparata con 3 parti di terriccio di foglie e 1 parte di normale terriccio da giardino, dà buoni risultati anche con la tecnica di idrocoltura.
    MALATTIE:
    Ragnetti Rossi, afidi, tripidi e pseudococchi.

    Aglaonema

    TECNICA COLTURALE :
    Mantenere umido il terreno irrorando con acqua tiepida non calcarea,
    durante la stagione di crescita e ridurre le annaffiature nei mesi invernali.
    Somministrare fertilizzante liquido diluito ogni due settimane .
    METODO DI COLTIVAZIONE :
    L’Aglaonema puo essere rinvasata anche con terriccio universale .
    AVVERTENZE :
    Questa pianta contiene sostanze che possono irritare la pelle e le mucose;
    le bacche rosse sono velenose, ma possono essere recise e asportate.

    Calathea Makoyana

    FAMIGLIA: MARANTACEE
    LUCE: PENOMBRA-OMBRA
    TEMPERATURA: 18-27°C

    TECNICA COLTURALE: mantenere il terreno uniformemente umido (non bagnato) irrorando la pianta con acqua a temperatura ambiente primavera-estate somministrare fertilizzante liquido diluito ogni due settimane. Vaporizzare sovente le foglie con acqua.
    METODO DI COLTIVAZIONE: coltivazione in vaso con normale composta di invasatura, per idrocoltura di quando in quando sciacquare con acqua fresca il substrato di argilla espansa in quanto la pianta è sensibile all’accumulo di Sali minerali in eccesso.
    MALATTIE: ragnetti rossi e cocciniglie.

    Philodendron Imperial Queen

    FAMIGLIA: ARACEAE
    LUCE: INDIRETTA -PENOMBRA
    TEMPERATURA: 18-22°C
    TECNICA COLTURALE:
    nella bella stagione concimare 2 volte al mese con fertilizzante minerale liquido od organico in polvere, d'inverno con cadenza mensile, annaffiature regolari, mantenendo elevata l'umidità ambientale.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    terriccio sciolto ricco di humus e miscelato a terra di foglie, ben drenato.
    MALATTIE:
    Le cocciniglie sono i nemici più temibili per i Philodendron e vanno eliminate tempestivamente.
    Il ristagno favorisce gli attacchi fungini che provocano marciumi, ingiallimento e seccume delle foglie.
    La luce solare diretta, ambienti secchi e le basse temperature, possono danneggiare gravemente le foglie che disseccano e cadono.

    Chlorophytum

    FAMIGLIA: LILIACEE
    LUCE: INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: GIORNO 18-24°C; NOTTE 13-18°C.
    TECNICA COLTURALE:
    mantenere uniformemente umido il terreno e lasciarlo asciugare leggermente tra un’annaffiatura e l’altra, somministrare fertilizzante con regolarità in primavera e in estate, riducendo dosi e frequenza in autunno e inverno.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    può essere coltivato mediante tecniche di idrocoltura o in vaso, utilizzando terriccio universale.
    MALATTIE:
    se collocata in luogo eccessivamente secco si possono verificare infestazioni di afidi, cocciniglie e pseudococchi.

    Dracaena Deremensis

    FAMIGLIA: LILIACEE
    LUCE: PENOMBRA
    TEMPERATURA: 16-24°C.
    TECNICA COLTURALE:
    mantenere il terreno uniformemente umido evitando squilibri idrici che potrebbero far cadere le foglie, somministrare fertilizzante ogni due settimane in primavera ed estate, durante i mesi invernali sospendere il fertilizzante e irrorare con minor frequenza. Vaporizzare spesso con acqua le foglie oppure pulirle con un panno o spugna inumiditi, NON UTILIZZARE LUCIDANTI PER FOGLIE REPERIBILI IN COMMERCIO.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    invasare utilizzando terriccio universale con buon drenaggio, è possibile coltivarla anche mediante idrocoltura in tal caso diradare le annaffiature.
    MALATTIE:
    marciume radicale in presenza di temperature fredde ed umidità eccessiva del terreno, talvolta la pianta viene attaccata da Ragnetti Rossi, cocciniglie e pseudococchi se l’aria è troppo secca.

    Chamaedorea

    FAMIGLIA: PALME
    LUCE: INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: 20-27°C. IN INVERNO TEMPERATURE LEGGERMENTE INFERIORI

    TECNICA COLTURALE: mantenere umide le radici, irrorare frequentemente durante la stagione di crescita (da marzo a settembre), somministrare una soluzione di fertilizzante a bassa concentrazione ogni 3-4 settimane. Vaporizzare di sovente le foglie con acqua.
    METODO DI COLTIVAZIONE: tutte le specie di palme possono essere coltivate in vaso o tramite idrocoltura.
    MALATTIE: un eccessivo apporto d’acqua può provocare marciume radicale, Ragnetti Rossi.

    Aloe Vera

    TECNICA COLTURALE :
    Mantenere umido il terreno irrorando con acqua tiepida non calcarea,
    durante la stagione di crescita e ridurre le annaffiature nei mesi invernali.
    Somministrare fertilizzante liquido diluito ogni due settimane .
    METODO DI COLTIVAZIONE :
    L’Aglaonema puo essere rinvasata anche con terriccio universale .
    AVVERTENZE :
    Questa pianta contiene sostanze che possono irritare la pelle e le mucose;
    le bacche rosse sono velenose, ma possono essere recise e asportate.

    Sansevieria

    FAMIGLIA: LILIACEE
    LUCE: INDIRETTA, PENOMBRA O OMBRA
    TEMPERATURA: 18-27°C.

    TECNICA COLTURALE:
    irrorare con parsimonia e lasciare asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra. Somministrare una soluzione di fertilizzante liquido circa una volta al mese.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    se coltivata in vaso rinvasare ogni anno, in idrocoltura possono trascorrere anni prima che tale operazione di renda necessaria.
    MALATTIE:
    le infestazioni parassitarie sono rare, il rischio maggiore è rappresentato dal marciume radicale a causa di un eccessivo apporto d’acqua.

    Philodendron Selloum

    FAMIGLIA: ARACEE
    LUCE: PENOMBRA
    TEMPERATURA: IDEALE DAI 16-21°C; MAI INFERIORE AI 13°C O SUPERIORE AI 24°C.
    TECNICA COLTURALE:
    mantenere il terreno uniformemente umido ma non bagnato durante la stagione di crescita, ridurre la quantità di acqua nei mesi invernali, somministrare un fertilizzante a media concentrazione unicamente nel periodo di crescita. Vaporizzare spesso le foglie con acqua e pulire di tanto in tanto con un panno inumidito.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    invasare con terriccio universale, buoni risultati anche con tecniche di idrocoltura riducendo le operazini di annaffiatura.
    MALATTIE:
    talvolta subisce infestazioni parassitarie da parte di afidi, cocciniglie e pseudococchi. Il marciume radicale può essere provocato da temperature troppo fredde e terreno eccessivamente umido.

    Dieffenbachia Exotica Compacta

    FAMIGLIA: ARECEE
    LUCE: INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: 16-27°C; PER BREVI PERIODI PUO’ TOLLERARE ANCHE TEMPERATURE INFERIORI, FINO A 9°C.

    TECNICA COLTURALE:
    mantenere umido il terreno irrorando con acqua tiepida non calcarea e ridurre l’apporto d’acqua durante i mesi invernali, somministrare un fertilizzante liquido diluito da marzo ad agosto, vaporizzare spesso le foglie con acqua, evitare le correnti d’aria.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    se coltivata in vaso utilizzare composta a base di terriccio, torba, terriccio di foglie e sabbia, cresce bene anche in idrocoltura. Avvertenze tutte le parti della pianta sono velenose.
    MALATTIE:
    marciume radicale da eccesso di umidità, Ragnetti Rossi, afidi e tripidi.

    Cereus

    FAMIGLIA: MARANTACEE
    LUCE: PENOMBRA-OMBRA
    TEMPERATURA: 18-27°C

    TECNICA COLTURALE: mantenere il terreno uniformemente umido (non bagnato) irrorando la pianta con acqua a temperatura ambiente primavera-estate somministrare fertilizzante liquido diluito ogni due settimane. Vaporizzare sovente le foglie con acqua.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    coltivazione in vaso con normale composta di invasatura, per idrocoltura di quando in quando sciacquare con acqua fresca il substrato di argilla espansa in quanto la pianta è sensibile all’accumulo di Sali minerali in eccesso.
    MALATTIE: ragnetti rossi e cocciniglie.

    Felce

    FAMIGLIA: POLIPODIACEE
    LUCE: INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: GIORNO 18-24°C; NOTTE 10-18°C.

    TECNICA COLTURALE: mantenere il terreno umido ma non bagnato, non fare mai asciugare completamente le radici, somministrare un fertilizzante liquido diluito finché la pianta produrrà nuove fronde, se posta in ambienti riscaldati mediante sistema centralizzato, occorre vaporizzare frequentemente le fronde con acqua, recidere le fronde vecchie o scolorite.

    METODO DI COLTIVAZIONE: invasare in contenitori di piccole dimensioni, utilizzando una composta ricca di humus o povera di terriccio. Può essere coltivata anche mediante idrocoltura o subirrigazione, irrorandola meno frequentemente.

    MALATTIE: raramente attaccata da cocciniglie, Ragnetti Rossi e afidi.

    Maranta Kercheoveana

    FAMIGLIA: MARANTACEE
    LUCE: INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: GIORNO 21-27°C; NOTTE 16-21°C.
    TECNICA COLTURALE:
    mantenere il terreno uniformemente umido e diradare le annaffiature durante i mesi invernali, in primavera-estate somministrare fertilizzante ogni due settimane. Vaporizzare frequentemente le foglie con acqua. Recidere le foglie vecchie o rovinate.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    idrocoltura o coltivazione in vaso con terriccio universale.
    MALATTIE:
    se posta in luogo troppo freddo il margine delle foglie tende ad imbrunire, se in ambiente con riscaldamento centralizzato (aria calda e secca) comparsa di Ragnetti Rossi e pseudococchi.

    Scandes

    FAMIGLIA: ARACEE.
    LUCE: PENOMBRA OMBRA
    TEMPERATURA: 16-21°C.
    TECNICA COLTURALE:
    somministrare un fertilizzante ogni due settimane tranne nei mesi invernali, mantenere il terreno uniformemente umido riducendo le annaffiature nei mesi invernali, vaporizzare frequentemente le foglie con acqua e, periodicamente pulire il fogliame con panno inumidito.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    efficaci sia la coltivazione in vaso che idrocoltura, essendo un rampicante necessita di tutore.
    MALATTIE:
    afidi, pseudococchi e cocciniglie, marciume radicale se eccessivo apporto d’acqua o temperature troppo fredde.

    Ficus Robusta

    FAMIGLIA: MORACEE
    LUCE: INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: 16-27°C.

    TECNICA COLTURALE:
    annaffiare regolarmente dalla metà dell’estate all’autunno, lasciando che il terreno si asciughi leggermente prima di procedere con una nuova annaffiatura, irrorare con parsimonia, somministrare fertilizzante con regolarità solo durante i mesi estivi
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    da ottimi risultati sia la coltivazione in vaso che mediante idrocoltura.
    MALATTIE:
    negli ambienti con sistema di riscaldamento centralizzato con aria secca è suscettibile agli attacchi di cocciniglie, Ragnetti Rossi e tripidi.

    Philodendron Red Emerald

    FAMIGLIA: ARACEE
    LUCE: PENOMBRA E OMBRA
    TEMPERATURA: IDEALE 16-21°C.
    TECNICA COLTURALE:
    durante il periodo di crescita mantenere il terreno uniformemente umido, nei mesi invernali diradare le annaffiature, somministrare un fertilizzante liquido a media concentrazione durante la crescita, vaporizzare frequentemente le foglie con acqua e pulire di tanto in tanto con panno inumidito.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    adatta sia alla conti fazione in vaso sia in idrocoltura, irrorandola con minore frequenza.
    MALATTIE:
    se il terreno troppo freddo e bagnato potrebbe creare marciume radicale, talvolta comparsa di afidi, cocciniglie e pseudococchi.

    Dracaena Janet-Craig

    FAMIGLIA: LILIACEE
    LUCE: PENOMBRA
    TEMPERATURA: 16-24°C.

    TECNICA COLTURALE: mantenere il terreno uniformemente umido, ma non intriso di acqua, non lasciare mai asciugare completamente le radici, somministrare un fertilizzante ogni due settimane in primavera ed estate, ridurre annaffiature e sospendere fertilizzante in autunno e inverno. Vaporizzare o pulire con panno inumidito le foglie senza usare lucidanti per foglie reperibili in commercio.

    METODO DI COLTIVAZIONE: invasare utilizzando terriccio universale, consigliato rinvasare ogni due anni. Buona anche la coltivazione mediante tecniche di idrocoltura.

    MALATTIE: normalmente è poco soggetta alle infestazioni parassitarie, ma può subire attacchi da parte di Ragnetti Rossi, cocciniglie e pseudococchi in ambienti eccessivamente secchi.

    Spathiphyllum

    FAMIGLIA: ARACEE
    LUCE: INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: GIORNO 16-24°C; NOTTE 13-20°C.


    TECNICA COLTURALE:
    somministrare un fertilizzante con regolarità dalla primavera all’autunno e ridurre la frequenza durante i mesi invernali, mantenere il terreno uniformemente umido e leggermente più asciutto in inverno, di tanto in tanto è consigliato pulire le foglie per prevenire infestazioni parassitarie.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    cresce senza problemi in qualsiasi substrato e con qualsiasi metodo di coltivazione, tuttavia con l’idracoltura si ottengono i risultati più soddisfacenti.
    MALATTIE:
    quando l’aria e eccessivamente secca, è vulnerabile all’attacco di cocciniglie e Ragnetti Rossi, talvolta può essere infestata da pseudococchi e mosche bianche.

    Dracaena Marginata

    FAMIGLIA: LILIACEE
    LUCE: PENOMBRA
    TEMPERATURA: 16-24°C.

    TECNICA COLTURALE:mantenere il terreno umido ma non bagnato, somministrare regolarmente un fertilizzante liquido nei mesi primaverili ed estivi, in inverno diradare le annaffiature sospendendo il fertilizzante, le foglie quando ingialliscono vanno recise immediatamente.

    METODO DI COLTIVAZIONE: invasare utilizzando terriccio universale, facilmente coltivabile anche mediante tecniche di idrocoltura.

    MALATTIE: raramente si manifestano infestazioni parassitarie, tuttavia, se l’ambiente è riscaldato mediante sistema centralizzato e l’aria è eccessivamente secca, può essere attaccata da Ragnetti Rossi.

    Kenthia

    FAMIGLIA: ARECACEAE
    LUCE: EVITARE SOLE DIRETTO- PENOMBRA-OMBRA
    TEMPERATURA: 16-24 °C
    TECNICA COLTURALE:
    Annaffiature regolari, moderate e frequenti, in estate spruzzature sulle foglie, in inverno somministrare raramente acqua a temperatura ambiente, possono sopportare brevi periodi di siccità. Concimare da aprile a settembre una volta al mese con un fertilizzante liquido completo.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    Di crescita piuttosto lenta, rinvasare in primavera, ogni tre anni, usando vasi molto profondi e terriccio ricco di sostanza organica misto a sabbia, ben drenato, facendo attenzione a non danneggiare le radici; negli esemplari di grandi dimensioni è possibile rinterrare ogni 2-3 anni in primavera

    MALATTIE:
    Ragnetto rosso provoca ingiallimento delle foglie.
    Attacchi di cocciniglie piuttosto frequenti.
    Il fungo Phytophthora palmivora, originario dei Tropici, provoca necrosi e seccume delle foglie e, da solo o in associazione ad altre specie, è segnalato come agente causale di marciume radicale, favorito da condizioni ambientali caldo-umide e ristagno d'acqua.
    Eccessi nelle annaffiature, carenza d'umidità o correnti d'aria fredda provocano l'imbrunimento delle punte fogliari.
    Carenze di ferro e altri minerali nel fertilizzante provocano lo schiarimento e la decolorazione fogliare.

    Ficus Alii

    FAMIGLIA: MORACEE
    LUCE: DIRETTA E INDIRETTA
    TEMPERATURA: GIORNO 15-24°C; NOTTE 13-20°C. EVITARE CORRENTI D’ARIA

    TECNICA COLTURALE: fra una annaffiatura e l’altra lasciare che il terreno si asciughi completamente, se le foglie ingialliscono può essere sinonimo di eccesso d’acqua.

    METODO DI COLTIVAZIONE: se la pianta è coltivata in vaso è di fondamentale importanza non eccedere nell’irrorazione, è più semplice da mantenere ricorrendo a tecniche di subirrigazione o idrocoltura.

    MALATTIE: raramente la pianta va incontro ad infestazioni di cocciniglie o pseudococchi.

    Dracaena Fragrans

    FAMIGLIA: LILIACEE
    LUCE: PENOMBRA
    TEMPERATURA: 16-24°C;

    TECNICA COLTURALE: il terreno va tenuto umido ma non eccessivamente bagnato, in primavera ed estate è opportuno somministrare un fertilizzante, mentre durante i mesi invernali occorre ridurre le annaffiature. Nebulizzare sovente acqua sulle foglie oppure pulirle con un panno inumidito, se si osserva un imbrunimento della punta, ci si accerti di averla curata a sufficienza, so controllino le condizioni ambientali e si proceda a spuntare le foglie con un paio di forbici, avendo cura di preservarne la forma naturale.

    METODO DI COLTIVAZIONE: invasare con terriccio universale, in caso di idrocoltura permette di ridurre le annaffiature e le rinvasature.

    MALATTIE: di rado si verificano infestazioni parassitarie, ma in condizioni di aria secca e calda, soprattutto negli ambienti dotati di sistema di riscaldamento centralizzato, la pianta è suscettibile ad attacchi da parte di pseudococchi e Ragnetti Rossi.

    Potus Verde

    FAMIGLIA: ARACEE.
    LUCE: PENOMBRA OMBRA
    TEMPERATURA: 16-21°C.


    TECNICA COLTURALE:
    somministrare un fertilizzante ogni due settimane tranne nei mesi invernali, mantenere il terreno uniformemente umido riducendo le annaffiature nei mesi invernali, vaporizzare frequentemente le foglie con acqua e, periodicamente pulire il fogliame con panno inumidito.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    efficaci sia la coltivazione in vaso che idrocoltura, essendo un rampicante necessita di tutore.
    MALATTIE:
    afidi, pseudococchi e cocciniglie, marciume radicale se eccessivo apporto d’acqua o temperature troppo fresse.

    Aechmea Fasciata

    Somministrare fertilizzante liquido,
    a media concentrazione in primavera-estate (non nella cavità).
    Inumidire le radici e lasciar asciugare leggermente il terriccio prima di procedere ad una nuova innaffiatura.
    Pianta estremamente resistenze alle infestazioni parassitarie,
    in condizioni particolarmente sfavorevoli può venire attaccata da pseudococchi.

    Rhapis

    FAMIGLIA: PALME
    LUCE: INDIRETTA
    TEMPERATURA: 16-21°C; DURANTE I MESI INVERNALI NON DEVE SCENDERE AL DI SOTTO DEI 10°C.

    TECNICA COLTURALE:
    irrorare abbondantemente in primavera-estate, durante i mesi invernali se collocata in ambiente chiuso caldo e secco annaffiare frequentemente. Somministrare un fertilizzante liquido diluito, una volta al mese.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    può essere coltivata in vaso secondo le tecniche standard e mediante idrocoltura o subirrigazione.
    MALATTIE:
    solitamente non subisce infestazioni, ma talvolta può venire attaccata dai Ragnetti Rossi, ambienti eccessivamente secchi provocano l’avvizzimento e l’imbrunimento delle foglie.

    Dracaena Golden Coast

    FAMIGLIA: LILIACEAE
    LUCE: LUCE INDIRETTA
    TEMPERATURA: 16-24°C
    TECNICA COLTURALE:
    il terreno va tenuto umido ma non eccessivamente bagnato, in primavera ed estate è opportuno somministrare un fertilizzante, mentre durante i mesi invernali occorre ridurre le annaffiature. Nebulizzare sovente acqua sulle foglie oppure pulirle con un panno inumidito, se si osserva un imbrunimento della punta, ci si accerti di averla curata a sufficienza, so controllino le condizioni ambientali e si proceda a spuntare le foglie con un paio di forbici, avendo cura di preservarne la forma naturale.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    invasare con terriccio universale, in caso di idrocoltura permette di ridurre le annaffiature e le rinvasature.
    MALATTIE:
    di rado si verificano infestazioni parassitarie, ma in condizioni di aria secca e calda, soprattutto negli ambienti dotati di sistema di riscaldamento centralizzato, la pianta è suscettibile ad attacchi da parte di pseudococchi e Ragnetti Rossi.

    Hedera

    FAMIGLIA: ARALIACEE
    .
    LUCE: INDIRETTA E PENOMBRA
    TEMPERATURA: GIORNO 16-21°C; NOTTE 10-16°C.

    TECNICA COLTURALE:
    irrorare bene in primavera ed estate con acqua a temperatura ambiente; in autunno ed in inverno, lasciare asciugare leggermente il terreno tra un’annaffiatura e l’altra. Nel periodo di crescita, somministrare regolarmente un fertilizzante a bassa concentrazione. Nebulizzare spesso acqua sulle foglie soprattutto durante i mesi invernali quando l’aria è secca.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    invasare con terriccio universale, buona la coltivazione mediante idrocoltura.
    MALATTIE:
    in condizioni ambientali eccessivamente calde o secche comparso di Ragnetti Rossi e cocciniglie.

    Phoenix Roebilini

    FAMIGLIA: PALME
    LUCE: INDIRETTA
    TEMPERATURA: 16-24°C.
    TECNICA COLTURALE:
    le radici devono essere mantenute uniformemente umide, tuttavia, in inverno si può lasciare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra, trae particolare beneficio dalla frequente vaporizzazione di acqua sulle foglie. È opportuno somministrare un fertilizzante almeno una volta alla settimana, ad eccezione dei mesi invernali ogni due settimane.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    utilizzare una composta di invasatura per piante da interni, idoneo alle tecniche di idrocoltura riducendo la necessità di annaffiature.
    MALATTIE:
    in condizioni anormali di aria secca comparsa di Ragnetti Rossi, eccessiva annaffiatura con acqua fortemente calcarea può imbrunire le foglie.

    Schefflera

    FAMIGLIA: ARALIACEE
    LUCE: PENOMBRA
    TEMPERATURA: 18-24°C MAI AL DI SOTTO DEI 13°C.

    TECNICA COLTURALE:
    irrorare bene la pianta lasciando asciugare leggermente il terreno tra un’annaffiatura e l’altra, in autunno e in inverno ridurre l’apporto d’acqua. In primavera-estate somministrare un fertilizzante solubile in acqua diluito ogni due settimane e, durante i mesi invernali una volta al mese. Spruzzare spesso acqua sulle foglie.
    METODO DI COLTIVAZIONE:
    invasare con terriccio universale, risultati eccezionale in idrocoltura.
    MALATTIE:
    afidi, Ragnetti Rossi, pseudococchi e cocciniglie, soprattutto se l’aria è eccessivamente secca.